Pietra saponaria: l’arte della decorazione di precisione

pietra saponaria decorazioni
La pietra saponaria abbonda nelle cave della regione di Kisii, un fertile altipiano ad una cinquantina di chilometri dal lago Vittoria: porosa e morbida da lavorare, permette di creare oggetti di rara bellezza, attraverso un processo produttivo che coinvolge sia gli uomini che le donne dei villaggi.
LA LAVORAZIONE
Dopo l’estrazione la pietra viene tagliata in blocchi grandi come l’oggetto che si vuole ottenere, intagliata a mano con strumenti semplici secondo una tecnica antica tramandata di padre in figlio, infatti estrazione e scultura sono le fasi del lavoro di cui si occupano gli uomini.
Le donne invece rifiniscono gli oggetti immergendoli in acqua e levigandoli con una spugnetta abrasiva, finchè diventano lucidi e perfettamente lisci. La luce si riflette morbidamente su queste superfici perfette, piacevoli da guardare e da toccare.
Una volta levigati gli oggetti possono essere o lasciati nel colore bianco/rosa della pietra al naturale, oppure colorati e decorati.
LA DECORAZIONE
I motivi decorativi sono molti e vari: geometrici e floreali, stilizzazioni di scene di vita quotidiana e tradizionale, astratti e delicati.
Principalmente i tipi di decorazione sono tre: colore, intaglio, disegno, spugnatura, ciascuno dei quali richiede molta attenzione e cura, creatività e precisione.
Il colore viene steso sull’oggetto subito dopo la fase di levigatura: una tinta densa e cremosa viene spalmata sulla superficie e a seconda del colore naturale di base, si possono ottenere risultati finali leggermente diversi, che non sono imperfezioni, ma pregi, garanzie della artigianalità e unicità di ogni pezzo.
Dopo il colore si può ulteriormente decorare l’oggetto in saponaria incidendo con un punteruolo dalla punta sottile e finissima piccoli segni a forma geometrica o floreale, che risulteranno del colore naturale della pietra, con un piacevolissimo effetto a contrasto. E’ un lavoro molto delicato, di grande precisione.
Gli intagli possono, inoltre, essere ulteriormente valorizzati e completati da segni realizzati con pennelli a punta fine, con risultati di estrema raffinatezza.
Un’altra tecnica decorativa utilizzata dagli artigiani di Kisii è quella chiamata “sponged“: sulla base colorata viene spugnato o spruzzato un altro colore, a contrasto o leggermente più scuro, con un effetto delicatamente marmorizzato.

I prodotti in pietra saponaria

Oli essenziali La Saponaria: benessere naturale per il corpo e la casa

Lavanda, cannella, tea tree, arancio: sono le tipologia dei nuovi oli essenziali prodotti da La Saponaria che vi proponiamo. Sono oli puri al 100%, ricavati per distillazione in corrente di vapore (tranne l’arancio che è ottenuto per spremitura), in modo da mantenere tutte le loro proprietà. Possono essere utilizzati sia nei vaporizzatori, sia nelle creme (aggiungendone qualche goccia per rafforzarne le caratteristiche).

Gli oli
Cannella: adatto a tutti i tipi di pelle, ha spiccate proprietà antisettiche ed energizzanti per corpo e mente.
Lavanda: rigenerante e riparatore per cicatrici e piccole infezioni cutanee. Calmante e sedativo, favorisce il sonno e allontana le tensioni nervose.
Tea tree: antibatterico e antivirale a largo spettro per eccellenza. Utile nei casi di acne, infezioni della pelle e infezioni delle vie urinarie. Tonificante e stimolante per la mente.
Arancio: calmante e riequilibrante, regala buon umore e ottimismo. Antisettico per pelli impure e tonico dell’epidermide. (Attenzione: foto sensibilizzante).

Rio Terà + Le Malefatte = la confezione Natale che profuma di speranza!

Crediamo molto nell’utilità di progetti come questo, attraverso cui le persone detenute in carcere possono trovare una nuova strada professionale e immaginare un futuro per loro e per chi amano. I prodotti di Rio Terà rispondono perfettamente ai nostri criteri: hanno ottime formulazioni, delicate, senza parabeni, petrolati e profumi di sintesi, sono realizzati artigianalmente con estratti vegetali la maggioranza dei quali proviene dall’orto biologico del carcere. In più sono contenuti in una deliziosa trousse da riutilizzare e portare in viaggio realizzata dalla sezione maschile del carcere, nel laboratorio de Le Malefatte.
La confezione regalo è composta da una trousse in PVC recuperato dai banner pubblicitari dismessi e 4 prodotti mini size, perfetti per il viaggio: 1 shampoo legni e agrumi + 1 balsamo + 1 gel doccia legni e agrumi + 1 crema idratante viso corpo + 2 volantini (1 progetto + 1 scheda prodotti).

Syramena: il nuovo zucchero di canna bio e Fairtrade

syramena zucchero bio di cannaSyramena è uno zucchero di canna grezzo cristallino, certificato biologico e Fairtrade.
Viene prodotto pressando la canna da zucchero, da cui si ottiene il succo che successivamente viene fatto bollire per trasformarlo in sciroppo. Questo liquido dorato e denso viene fatto cristallizzare per ottenere uno zucchero non raffinato ma in cristalli, perfetto dunque per tutti i tipi di lavorazione. Con il suo gusto molto delicato, lo zucchero Syramena è ideale per dolcificare cibi e bevande di tutti i tipi, oltre che per realizzare preparazioni dolciarie.
A catalogo ve lo proponiamo in sacchetti da 250g e 500g ma sono disponibili su richiesta anche sacchi da 25 kg.

I produttori: Asocace – Paraguay
Lo zucchero è uno dei prodotti più commercializzati a livello globale, fonte di reddito principale per milioni di lavoratori di fattorie e piantagioni in oltre 127 Paesi, spesso costretti ad una condizione di precarietà dovuta ai prezzi di mercato instabili e in costante diminuzione.
Lo zucchero Syramena viene dal Paraguay e la canna da zucchero con cui è prodotto è coltivata nel Departamento Central, area molto piovosa che non necessita di frequenti irrigazioni. Prima della nascita di Asocace i produttori locali consegnavano il loro raccolto individualmente agli zuccherifici della zona con prezzi a loro decisamente sconvenienti. La Asociación de Canicultores Orgánicos de la Zona Central (Asocace) nasce nel 2002 per far fronte a questo svantaggio, al fine di migliorare le condizioni di vita e di lavoro degli agricoltori. Grazie al processo di negoziazione collettiva i soci ora possono ricevere un prezzo adeguato per il loro zucchero.
Nel 2004 è arrivata la certificazione Fairtrade. Da allora il numero dei membri della cooperativa è duplicato e anche la produzione ha subito un notevole incremento.

Destinazione Fairtrade premium:
Educazione: anche se l’istruzione in Paraguay è pubblica, i costi aggiuntivi che essa comporta sono impegnativi per le famiglie. Per questo la cooperativa fornisce ai figli dei suoi membri kit scolastici, computer, matite e gomme.
Programmi di credito: vengono concessi dei prestiti a basso interesse per investire nell’allargamento e nel rinnovo delle aziende agricole.
Investimenti nella produzione: l’Associazione fornisce ai suoi membri assistenza tecnica gratuita, e servizi di certificazione “bio”. Inoltre alcuni programmi studiati per il perfezionamento qualitativo della produzione vengono trasmessi da Visión Rural por Telefuturo, un’emittente locale.

Accessori in camera d’aria riciclata: la lavorazione

Astucci, zaini e borse in camera d’aria riciclata sono accessori belli e sostenibili e a Natale particolarmente utili: possono essere un’idea originale per un regalo, sia per uomo che per donna e per tutte le tasche!
Ma come si ottiene da una camera d’aria un portafoglio o una tracolla?
Ve lo spieghiamo noi!

La camera d’aria riciclata
Materia prima insolita ma resistente e morbida, la camera d’aria riciclata è disponibile in grandi quantità, poiché proviene dalle gomme dei Tir che circolano numerosi per le strade di Bogotà. La camera d’aria inoltre è molto versatile e si presta a sostituire la pelle in tante lavorazioni. Consapevoli delle grandi possibilità di questo materiale, gli artigiani del laboratorio di Donna Rosa Ariza alla periferia di Bogotà, insieme ai designer di Sapia, creano con la camera d’aria ogni sorta di borse e accessori.

La lavorazione della camera d’aria
Come prima cosa è necessario prelevare le camere d’aria da gommisti e da coloro che le cambiano ai camion. In laboratorio, vengono aperte a metà e lavate con acqua e sapone molto accuratamente, stese come una stoffa e, in base al modello, a mano si ricavano i singoli componenti della borsa o del portafoglio.
Ogni pezzo viene nuovamente lavato ancora con acqua e sapone e passato con un olio vegetale che rende la camera d’aria lucida e ancora più morbida.
Tutti i pezzi vengono poi stoccati e sono preparati per essere assemblati in base agli ordinativi.
Ogni borsa è cucita a mano e rifinita con dettagli molto curati: le tracolle sono cinture di sicurezza, le cerniere e i ganci sono della migliore qualità sul mercato: il prodotto finito deve essere bello, resistente, funzionale, amico dell’ambiente e socialmente sostenibile.

TUTTI GLI ACCESSORI IN CAMERA D’ARIA RICICLATA