Tisane e integratori anche d’estate!

Caldo, aria condizionata, spostamenti, pasti veloci e non sempre sani: d’estate è facile scombussolare il nostro organismo e soffrire di piccoli disturbi che possono infastidire avanze e momenti di relax.

Come prevenire e alleviare questi malesseri in modo 100% naturale e sicuro? Con la linea Ayurvethica, utile e pratica da portare anche in vacanza: basta un pò d’acqua, calda o fredda, a seconda che vogliate assumere una tisana o un integratore in opercoli.

Per combattere stanchezza e affaticamento causati da caldo e afa
Baobab in opercoli, ricostituente e rinvigorente e la tisana Brihat, anche fredda, per dare una sferzata di energia.

Per alleviare sensazioni di pesantezza e gonfiore
La tisana Manduka è particolarmente adatta a risolvere questi fastidi estivi: contiene centella (un buon tonico venoso), menta rinfrescante e ibisco, che con la vitamina C è antiossidante. La si può preparare alla mattina, tenerla al fresco e berla durante il giorno, al posto delle bibite frizzanti e zuccherate. Con una tazza di manduka si può prendere una o due capsule di Turuke, per sgonfiarsi e purificarsi, due volte al giorno, magari a metà mattina e metà pomeriggio.

Cosa portare in vacanza per alleviare disturbi del viaggiatore o piccoli malesseri
Il Triphala è splendido in viaggio, quando capita di avere problemi di stitichezza o di mangiare in modo disordinato o pesante: aiuta a mantenere l’intestino regolare, favorisce la digestione, contribuisce a rafforzare il sistema immunitario (per questo, poi in abbinamento all’Amla, ai primi sentori di raffreddamento).
E’ importante prendere Triphala tutti i giorni per mantere il fisico regolare e pulito, infatti aiuta anche i fermenti lattici, per chi li prende in vacanza, a fare il loro “lavoro”, gli prepara il terreno!

Per rinfrescare l’organismo e aiutare digestione e intestino
Per favorire un fisiologico effetto distensivo e lenitivo dell’intestino è utile latisana Putiha, composta da tre tipi di menta, Piperita, Spicata ed Arvensis. La menta, infatti, oltre a proprietà rinfrescanti e balsamiche, ha anche, come riporta l’Enciclopedia delle erbe Zanichelli, “effetti antispastici sulla muscolatura liscia come quella dell’apparato digerente. Si tratta di un’erba efficace contro la colica e la flatulenza. Grazie ai flavonoidi, la menta stimola il fegato e la cistifellea, aumentando la secrezione della bile“. (Richard Mabey, Enciclopedia delle erbe, Zanichelli). La tisana Puthia è ottima anche fredda, come dopopasto e rinfrescante durante la giornata.

Per alleviare dolori alle articolazioni dovuti a sforzi eccessivi
La nuova tisana Galangal favorisce la funzionalità articolare grazie alla presenza di zenzero, galanga, curcuma e liquirizia. La galanga è una pianta erbacea tropicale, appartenente alla famiglia dello zenzero, con proprietà toniche e antibatteriche, ottime per la risoluzione di problemi come dolori alle articolazioni e ai muscoli.
Lo zenzero è utile anche per contrastare gli stati di tensione articolare e la curcuma svolge un’azione antiossidante. Indicata per tutti coloro che soffrono di disturbi alle articolazioni e per chi pratica sport, per mantenere una buona efficienza articolare, anche in caso di sforzi periodici eccessivi (passeggiate in montagna, giri in bicicletta, ecc)
Per rafforzare l’azione ricostituente si consiglia di associare alla tisana Galangal l’integratore in opercoli Baobab: 1 opercolo di Baobab la mattina e la tisana due volte al giorno preferibilmente lontano dai pasti in particolare nel periodo in cui si pratica lo sport o si avvertono i primi fastidi.

TUTTI I PRODOTTI AYURVETHICA

Tra Messico e Thailandia: Ethnic Lanna

ethnic lannaEthnic Lanna è un progetto di commercio equo e solidale dalla storia e dallo stile veramente globale: è stato fondato da Carlos Mantilla, un designer di origini messicane che si è stabilito in Thailandia e lavora con uno staff internazionale e molto giovane. Gli artigiani di Ethnic Lanna creano borse, abbigliamento e accessori dal mood particolare, che incrocia influenze sudamericane e asiatiche, stile tribale e passione per il vintage, sia attraverso il recupero di tessuti autentici provenienti da varie tribù delle colline in tutto Sud-Est asiatico sia attraverso la creazione di pattern che rielaborano creativamente lo stile di quei tessuti.
Attraverso Ethnic Lanna le donne dei villaggi sulle coline del nord della Thailandia possono valorizzare le loro abilità tessili e i ricami tradizionali e realizzare prodotti eco-compatibili : “I tessuti con cui amiamo più lavorare sono quelli con cui il popolo Hmong realizza le fasce portabambini. Le donne ricamano con grande cura durante la gravidanza queste fasce e la quantità di amore, attenzione e pensiero che va in ogni fase del processo è ciò che rende questi tessuti così sorprendenti. Le madri spesso conservano queste fasce per anni dopo che sono stati utilizzate e le riutilizzano in vari modi per realizzare altri oggetti unici “(Carlos Mantilla, fondatore di Ethnic Lanna)
La realizzazione di borse e accessori coinvolge più di 50 persone tra artigiani, designer e tecnici, sia thailandesi che provenienti da varie parti del mondo, ai quali fornisce competenze, professionalità e un reddito stabile.

Conosciamone alcuni.

DIIT | SARTA
DIIT è una giovane donna nativa di Chiang Mai. Nonostante sia non udente non è mai stata scoraggiata dal lavoro duro, infatti prima di lavorare per Ethnic Lanna era impegnata con il servizio di pulizia in un hotel, ma ora è entusiasta di ciò che fa e dei risultati splendidi e colorati del suo lavoro.

DAO | SARTA
Dao è una giovane sarta di etnia Hmong, prima di far parte del team di E.L. lavorava in diverse fabbriche di imballaggi per alimenti. Si è trasferita a Chiang Mai per trovare lavoro e aiutare economicamente i suoi genitori che vivono ancora a Mae Sot, una città al confine tra Thailandia e Birmania, zona molto povera, dove vivono molti profughi birmani. La cosa che preferisce del suo lavoro a E. L. è realizzare borse con i tessuti tradizionali del suo popolo, che ama molto e di cui è molto orgogliosa.

GUNN | PROGETTISTA
Gunn proviene dalla provincia di Nan nel nord-est della Thailandia ed è la più giovane designer del team. Entrata come stagista dopo gli studi in Fashion Design e Produzione di Chiang Mai Rajabhat ha conquistato tutti con il suo talento e la passione per il design e ora immagina e progetta prodotti bellissimi!

GUARDA TUTTI I PRODOTTI ETHNIC LANNA

Profumi e sapori di Javara per la biodiversità

Festeggiamo la giornata mondiale della biodiversità con i prodotti di Javara, importati da Scambi Sostenibili per Equolink: noodles, sali particolari, farine di patata viola, manioca e banana, zucchero di cocco, spezie pregiate e molte tipologie di risi nativi, gustosi e originali.
Javara Kampung Kearifan Indonesia è un’organizzazione per la conservazione della biodiversità culturale e gastronomica dell’Indonesia, il cui obiettivo è rafforzare la produzione di alimentari naturali del paese utilizzando le eccellenze dei produttori locali e promuovendo la saggezza indigena di agricoltura olistica.
Oggi Javara conta più di 50.000 produttori che incoraggia a sviluppare le colture stagionali in rotazione consequenziale e non le stesse per tutto l’anno, poichè ritiene che “manomettere” le stagioni per aumentare la produttività danneggi l’ecosistema ambientale e provochi danni a lungo termine. Inoltre la ricerca e la produzione di molte varietà di riso nativo contribuisce a mantenere la biodiversità del territorio e permette ai contadini di non doversi piegare alle monoculture standardizzate, imposte dalle multinazionali dei cereali.

Le farine che vi proponiamo, ad esempio, sono un’ originale alternativa e un arricchimento per le miscele di farine tradizionali. Sono tutte prodotte in modo semplice e naturale, essiccando e macinando frutti e tuberi, senza aggiungere nè conservanti nè altri additivi. La farina di patata dolce viola, ricca di antiossidanti, può essere utilizzata per torte, biscotti, pancake e per dare un bel colore viola alla pasta. La farina di banana, digeribile e ricca di potassio, può essere utilizzata per preparare torte, biscotti, e dare morbidezza agli impasti, in combinazione con altre farine. La farina di manioca, anch’essa molto digeribile, viene usata per addensare creme, preparare dolci, biscotti e pane, mentre la farina di sorgo, molto delicata, può essere aggiunta alle normali farine per rendere i preparati leggeri e soffici.
Infine lo zucchero di cocco: profumatissimo e delicato, lo zucchero di cocco dona un tocco in più a torte e dolci, e ha un indice glicemico molto più basso rispetto allo zucchero bianco.

I risi, invece, fanno parte della linea Javara Tropical Heritage Rice Collection che raccoglie varietà di riso native dell’arcipelago indonesiano, esempi dell’incredibile risorsa in termini di biodiversità che questa zona offre. Le varietà che vi proponiamo sono 5: il riso nero (varietà Hempo Citam) è perfetto per accompagnare le pietanze, per risotti. Il riso integrale, varietà Menthik Wangi, profumatissimo, molto gustoso e ricco di fibre è indicato per risotti e insalate di riso. Lo spettacolare riso viola, varietà Melik, ricco di magnesio e antiossidanti, si presta a originali risotti e accompagna delicatamente le pietanze. Il riso rosso, varietà Andel Abang, contiene selenio ed è ottimo per piatti con sughi di carne o verdure e per preparare gustose insalate fredde. Infine il riso rosa, varietà Saudah, può essere utilizzato per tutti i tipi di piatti, anche risotti o paella.

La linea Javara inoltre comprende sali aromatizzati, spezie pregiate e i golosi e colorati noodles.

Come utilizzare le farine?
Ecco alcune ricette javara

Le ciotole in cocco laccato di Craftlink: il processo produttivo


La creazione di oggetti laccati con il processo artigianale tradizionale vietnamita è abbastanza complicata e può richiedere fino a 115 giorni per finire un singolo pezzo. Anche per una semplice ciotola servono almeno 75 giorni se vengono rispettate tutte le fasi di lavorazione. I prodotti laccati di Craftlink sono il risultato di un processo di lavorazione che comprende almeno 13 passaggi.

1.-2. Il guscio della noce di cocco, pulito e levigato, viene esaminato e individuate eventuali crepe o imperfezioni che verranno sigillate con lacca naturale ricavata dall’albero della lacca originario della provincia di Phu Tho – Vietnam.

3. La ciotola di cocco viene ricoperta da una fine garza di cotone che assicura da eventuali rotture in fasi successive.

4. A questo punto viene preparata la miscela con cui verrà ricoperta la parte interna della ciotolina: la lacca naturale viene mescolata a una miscela composta da sassi di montagna finemente macinati, segatura e terreno alluvionale, ottenendo un composto cremoso di colore marrone scuro. L’artigiano, con una speciale spatola, riveste l’interno della ciotola con uno spesso strato di questo composto.

5. Quando il rivestimento si è asciugato il prodotto viene messo sotto l’acqua e lucidato con una pietra affilata.

6. Utilizzando un pennello fatto di fibre naturali, l’artigiano ricopre l’interno della ciotola con una miscela di terreno alluvionale e lacca naturale.

7. Quando il rivestimento è asciutto, la ciotola viene nuovamente messa sotto l’acqua e lucidata.

8 -9- 10. Dopo la lucidatura viene eseguito un ulteriore passaggio della miscela di lacca e terreno alluvionale, quindi la ciotola sarà posta ancora sotto l’acqua e levigata per la terza volta.

11. Infine l’interno della ciotola viene ricoperto di lacca naturale pura.

12-13. Ancora una volta il prodotto viene lucidato sotto l’ acqua e levigato con una pietra affilata.

L’interno della ciotola è ora di colore marrone scuro che rappresenta la base per ulteriori e successive decorazioni o tinte di colori diversi.

Se la ciotolina prevede delle decorazioni si procede così: i disegni sono riportati a stencil sulla superficie e i dettagli dipinti a mano. Questo è il motivo per cui ogni prodotto in lacca è un pezzo unico. Nessuno è mai identico ad un altro. Successivamente la superficie senza disegno viene dipinta con lacca e le parti disegnate sono verniciate con una speciale lacca trasparente.
Quindi vengono applicati altri due strati di lacca trasparente e infine la ciotola viene lucidata con la cera, prima di essere rifinita, controllata e preparata per l’imballaggio.

Se la ciotola in cocco prevede una decorazione in madreperla, dopo i primi 11 passaggi si procede così: la superficie con la lacca ancora fresca viene ricoperta di piccoli pezzi di madreperla, in modo da creare un intarsio. A questo punto bisogna aspettare due giorni fino a completa asciugatura. Quindi il prodotto viene passato con altri due strati di lacca trasparente. Infine la ciotola viene lucidata con la cera ed è pronta per essere imballata.

GUARDA LE CIOTOLE DI CRAFTLINK

Prezzi trasparenti marzo, aprile, maggio


Come anticipato il mese scorso, vi proponiamo anche ora i prezzi trasparenti dei nuovi arrivi: Craftlink con un set di teiera e tazza in ceramica, Ask Handicrafts con il set da 3 cesti con manici, Prokritee con un movil a foglie e Oxidos con l’orologio da parete della nuova collezione estiva a forma di balena e uno dei nuovi prodotti alimentari a base di frutta di Vidrfruit, nuovo progetto colombiano.
Per scaricare le schede basta cliccare sul link e salvare il pdf sul vostro pc.
Ask-cesti-marzo2017
Prokritee-movil-marzo2017
Vidfruit-dressingbio-aprile2017
Oxidos-orologio-aprile2017
Craftlink-teiera+tazza-maggio2017
Craftlink-pantaloniSky-marzo2017

Vi ricordiamo che per trovare tutti i prezzi trasparenti basterà cliccare sulla categoria prezzi trasparenti di questo blog, in basso a destra.