La Saponaria: un’azienda consapevole! Intervista a Lucia Genageli

La Saponaria è una dei nostri partner più amati: è un piccola azienda artigiana che realizza prodotti di elevatissima qualità da tutti i punti di vista, etici, ambientali, di efficacia. Ci hanno subito colpito per la cura che mettono in ogni singolo dettaglio, dalle materie prime al confezionamento. Niente è lasciato al caso, tutto è frutto di accurata ricerca, attenzione e rispetto. Abbiamo chiesto a Lucia Genangeli, fondatrice de La Saponaria insieme al marito Luigi, di raccontarci più nel dettaglio, cosa rende questa azienda così speciale.

Ciao Lucia, ci spieghi prima di tutto quali valori vi ispirano?
Crediamo che un mondo migliore sia possibile e che ognuno debba fare la propria parte per realizzarlo. Il nostro desiderio era, ed è, quello di fare un lavoro che ci permettesse di metterci in gioco, di lasciare un segno positivo..e abbiamo così iniziato dal sapone!
Abbiamo cercato di costruire un’azienda non solo biologica ma che avesse qualcosa in più…un’azienda consapevole!
Un’azienda che ha l’obiettivo di diffondere la cultura del vivere consapevole e sostenibile attraverso le scelte di ognuno di noi, un’azienda che sensibilizza e stimola chi ne fa parte e il cliente finale ad approfondire non solo le conoscenze sul mondo della cosmesi biologica, ma sull’intera filiera. Una filiera fatta di piccoli progetti agricoli, di ingredienti solidali, di produzioni attente e scelte sostenibili..

Come rendete concreti i vostri valori? Come li applicate?
Rendiamo concreti i nostri valori semplicemente cercando di fare ogni giorno, con il nostro lavoro e i nostri prodotti, non solo qualcosa da utilizzare, ma qualcosa che abbia un “cuore”, che racconti una storia e che sia buono per chi lo usa e per la società. Questo è possibile attraverso la scelta degli ingredienti naturali e sostenibili, dei progetti, della continua ricerca di packaging ecologico e “leggero” per l’ambiente, di metodi produttivi artigianali ed accurati. Siamo consapevoli che i nostri prodotti e il nostro modo di lavorare non sia “perfetto” ma ci sforziamo ogni giorno per migliorarci.

Come pensate/immaginate/sviluppate i vostri prodotti? A quali bisogni volete rispondere?
Pensiamo e ralizziamo prodotti come li vorremo per noi e per i nostri cari. Quindi privi di sostanze dannose ma efficaci e gradevoli. Oggi c’è, fortunatamente, una crescente attenzione verso la sostenibilità e l’impatto ambientale. Ma perchè i cambiamenti siano duraturi crediamo che i prodotti non debbano solo essere “buoni” per l’ambiente ma che debbano essere buoni anche per chi li usa, non rappresentare per chi li sceglie una rinuncia rispetto alla cosmetica tradizionale, ma anzi offrire qualcosa in più. La nostra ricerca è sicuramente indirizzata verso tecnologie “green” in grado di dar vita a cosmetici naturali ed efficaci, ma senza l’utilizzo di sostanze tossiche per la pelle e per l’ambiente e senza l’utilizzo di metodi inquinanti per produrli.

Oggi i consumatori sono inoltre sempre più consapevoli e istruiti nella lettura degli inci, le persone sono sempre più attente all’impatto dei cosmetici sulla propria salute e sull’ambiente. Noi vogliamo rispondere proprio a questo crescente bisogno di chiarezza e trasparenza, e per farlo la cosa fondamentale è l’informazione, solo con essa si può acquisire la consapevolezza di ciò che si sta acquistando. Da parte nostra cerchiamo di divulgare quanta più informazione possibile sui nostri prodotti, gli ingredienti, la filiera, la produzione e sui risvolti che ogni aspetto ha sull’ambiente, per aiutare i nostri consumatori ad acquisire un grado di consapevolezza adeguato a fare la scelta migliore in ambito cosmetico, e non semplicemente “di moda” verso il prodotto che stanno per acquistare, che gli permetta di non fermarsi alle apparenze, guardare non solo il fronte delle etichette con il nome del prodotto, ma soprattutto il retro con la lista INCI, cioè gli ingredienti.

Cosa accomuna ogni vostro prodotto?
Ciò che accomuna ogni nostro prodotto è appunto il fatto che non sono solo semplici prodotti biologici, ma “consapevoli”. Frutto di scelte ragionate su ogni aspetto della loro filiera produttiva. Ogni prodotto ha la propria storia da raccontare, fatta di scelte etiche, progetti sostenibili e persone che credono nei nostri stessi valori.

Come scegliete i vostri fornitori? Che A quali criteri devono corrispondere sia a livello di prodotto che di filosofia aziendale?
E’ molto importante per noi che i nostri fornitori rispecchino i nostri valori e ideali, per questo solitamente instauriamo collaborazioni con piccole aziende agricole a conduzione famigliare o aziende che promuovono progetti sociali e di inclusione lavorativa. La Saponaria sostiene questi progetti pagando le materie prime un prezzo equo (in genere superiore al mercato tradizionale) e con contratti di approvvigionamento programmati per favorire la sostenibilità agricola. Gli ingredienti contenuti nelle nostre ricette sono selezionati, coltivati e trasformati con criteri etici e che abbiano il minor impatto possibile sull’ambiente in cui viviamo.

Cosa intendete per comunicazione “non tossica”?
Con il nostro lavoro e con ogni nostro prodotto vogliamo far passare un messaggio genuino, legato al rispetto e all’amore per se stessi e delle altre persone, in ogni sfumatura e in ogni meravigliosa differenza che contraddistingue ognuno di noi. Non vogliamo fare promesse irrealistiche o giocare sui lati deboli delle donne, come spesso accade nel mondo della comunicazione pubblicitaria nei cosmetici che per questo definiam “tossica” A questo proposito mi viene in mente la recente campagna sulle maschere viso che abbiamo realizzato in collaborazione con un’associazione che si occupa di violenza di genere. Il messaggio della campagna è che tutte siamo wonder (le maschere si chiamano wondermask!), il cosmetico può aiutarci ma ognuna di noi è speciale e ha dei “superpoteri”. Dobbiamo ricordarcelo ogni giorno, il volersi bene è il primo passo per non accettare forme di discriminazione o violenza. Insomma, parlando di prodotti ci piace anche diffondere messaggi positivi e “non tossici”!
nuovi prodotti anticellulite, il messaggio che abbiamo voluto far passare con questa campagna è che ogni donna è bella così com’è, senza dover assomigliare agli stereotipi che si vedono in tv o sulle copertine delle riviste, ma con i nostri prodotti anticellulite può vedersi ancora più bella e sentirsi più in forma. Tutta la campagna è stata incentrata sulla volontà di non far passare il messaggio “tossico” appunto che per essere belle e in forma si debba essere “perfette” come le modelle sui giornali o in tv.

E internamente, tra dipendenti e collaboratori, come applicate questi valori?
Internamente, tra di noi, cerchiamo di mantenere gli stessi valori in cui crediamo per primi, quindi il rispetto delle persone e delle loro specificità è fondamentale, non solo, cerchiamo di applicare anche i principi di sostenibilità e spreco zero. Da noi non si butta niente, una delle ultime iniziative che abbiamo organizzato per ridurre quanto più possibile lo spreco all’nterno dell’azienda è l’ “arraffa e scappa”: una volta al mese raccogliamo tutti gli “scarti” di produzione, prodotti senza etichetta, flaconi non riempiti fino al limite, prodotti ammaccati ecc, non vendibili ma buonissimi per essere utilizzati, e li mettiamo a disposizione di tutto lo staff, in modo che ognuno possa accaparrarsi ciò che vuole…tutti felici e zero spreco!

(foto: La Saponaria)

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento: