Archivio per la tag 'trame di storie'

Riportando tutto a casa …

aq-tutta

altraQualità è appena tornata da Tuttaunaltrafesta, la fiera del commercio equo che si è tenuta il weekend scorso a Milano, ai giardini del Pime.

Per l’occasione altraQualità ha presentato GRAFICA ATTIVA la linea equo solidale di T-shirt e borse Primavera-Estate 2011 con le grafiche di Teresa Sdralevich, che è parte integrante della collezione Trame di storie – vestire equosolidale di altraQualità.

La collezione è piaciuta molto e i messaggi “urlati dalle T-shirt” sono arrivati a destinatari interessati, curiosi o passanti. Tutta Trame di storie ha colorato e riempito buona parte dello stand.

Infatti, la collezione di Trame di Storie è ora disponibile al completo:

- i vestiti innanzitutto, realizzati da Ayesha Abed Foundation, Auromira, Craftlink, GRRC e Weavers Weel;

- ci sono poi le T-shirt di Aarong con le grafiche di Teresa Sdralevich o con le decorazioni dipinte a mano dell’Eco;

- e poi il tocco vivace della bigiotteria colorata realizzata da Piel Acida/Sapia ad hoc per le tinte di Trame di storie

- e infine cinque proposte di borse (quelle in cotone di Aarong con le grafiche di Teresa Sdralevich, oppure le linee in pelle o in PVC realizzate da Manifactura Ariza, oppure ancora le nuovissime di Converse, realizzate con i più diversi materiali riciclati o le celebri in camera d’aria di Cyclus).

Per uno sguardo d’insieme sulla collezione, per chi non è potuto venire a Tuttaunaltrafesta, vi segnaliamo la brochure Primavera-Estate 2011, il collection movie PE 2011 e il sito www.passworld.org dedicato alle T-shirt.

Molte cose sono già andata a ruba, ma non tutto è perduto… affrettatevi!

GRAFICA ATTIVA: le T-shirt equosolidali di altraQualità si sfogliano su passworld.org

grafica-blog

E’ online in sito dedicato a GRAFICA ATTIVA, la linea di T-shirt e borse primavera-estate 2011 con le grafiche di Teresa Sdralevich, parte integrante dalla collezione TRAME DI STORIE – vestire equosolidale di altraQualità.

La linea di T-shirt e borse proposta da altraQualità per questa primavera-estate è veramente unica ed è nata dalla collaborazione con Teresa Sdralevich, che ha creato per noi le grafiche e i testi. Teresa Sdralevich è illustratrice per riviste e periodici (Internazionale, Il Sole24 Ore, Fusi Orari, La rivista della Lega per i diritti umani in Belgio, New York Times Book Review, e altri), oltre che di libri per ragazzi (Salani e Feltrinelli) ed è autrice di manifesti politici, sociali e culturali e di campagne di sensibilizzazione.

Noi di altraQualità abbiamo conosciuto Teresa Sdralevich attraverso il suo lavoro, da cui siamo rimasti “trafitti”. Ci siamo incontrati e ci siamo trovati immediatamente in sintonia. Confrontandoci abbiamo deciso di lavorare su due temi che stimolavano sia lei che noi: la condizione femminile, in senso lato, e le attuali problematiche del lavoro.

Così sono nate grafiche uniche, indignate e ironiche al tempo stesso, tutte sfogliabili insieme alle t-shirt nelle gallerie del sito dedicato www.passworld.org.

“Le opere di Teresa Sdralevich sono come frecce che continuano a colpire il bersaglio anche una volta giunte” ha detto Maria Grosso su Alias (3/1/2009).

Ogni grafica ha la sua storia e la sua fonte di ispirazione, che abbiamo raccontato anche nella newsletter dedicata.

Nasciamo pari cresciamo dispari prende spunto dal Global Gender Gap Report 2010 curato dal World Economic Forum secondo il quale l’Italia è al 74° posto nel mondo per la condizione generale delle donne e scende addirittura al 121° posto per quanto riguarda la possibilità di avere parità di salario a parità di lavoro. Allo stesso tema si riferisce Non è un paese per donne, che riprende tra l’altro il titolo di una copertina del settimanale Internazionale.
+brava è ispirata ad una frase ironica di Emma Bonino: “Le donne devono fare il doppio degli uomini per essere considerate brave la metà. Per fortuna non è così difficile…!
Cercasi futuro a tempo indeterminato guarda alle condizioni “precarie” (di lavoro ed esistenziali) in cui si trovano molti giovani e meno giovani.
Make love don’t work è invece un messaggio giocoso, tra il richiamo al pacifismo anni ’60 e la necessità di amare, come antidoto ad una concezione del lavoro che vuole le persone asservite, braccia senza cuore.

Le T-shirt sono tutte prodotte dal partner storico di altraQualità, Aarong, in Bangladesh, con attenzione alle condizioni di lavoro e alla salute dei lavoratori.

Infine, le T-shirt sono acquistabili presso le Botteghe del Mondo e per i privati, a breve tramite lo shop di Internazionale, che ospiterà la collezione.

Intanto vi aspettiamo su www.passworld.org!

T-shirt al femminile da altraQualità

3tA conclusione di questo 8 marzo, vogliamo lasciarvi con alcuni pensieri “al femminile” da indossare tutti i giorni, perché tutti i giorni c’è bisogno di certi pensieri.

Vi presentiamo qui in anteprima una parte della linea di T-shirt “Grafica Attiva”, che abbiamo deciso di dedicare alla condizione femminile in Italia, realizzate in collaborazione con la designer Teresa Sdralevich (illustratrice di Internazionale, Il Sole24 Ore, FusiOrari, la rivista della Lega per i diritti umani in Belgio, New York Times Book Review).

Teresa ha ideato le immagini e le parole delle T-shirt, che “come frecce continuano a colpire il bersaglio anche una volta giunte”, come ha ben sintetizzato Maria Grosso su Alias (3.1.2009).
Le grafiche “Pari e dispari” e “Non è un paese per donne” nascono dalla nostra preoccupazione e indignazione sulla condizione femminile, come testimoniata dal Global Gender Gap Report 2010 curato dal World Economic Forum  secondo il quale l’Italia è al 74° posto nel mondo per la condizione generale delle donne e scende addirittura al 121° posto per quanto riguarda la possibilità di avere parità di salario a parità di lavoro.
La grafica “+ brava” è invece ispirata ad una frase ironica pronunciata da Emma Bonino: “Le donne devono fare il doppio degli uomini per essere considerate brave la metà. Per fortuna non è così difficile…!”

Le T-shirt fanno parte della collezione Trame di storie di altraQualità, sono prodotte da Aarong (Bangladesh) e saranno disponibili a breve sul catalogo di altraQualità!

Metti Passworld su carta: quando il merchandising equosolidale fa notizia

Un articolo di carta sulle felpe le magliette equosolidali che la rivista ha scelto per le raccolte fondi e due chiacchere sul senso del progetto merchandising equo di altraQualità.

carta.jpg

concorso*: e tu come la metti? (le mille vite di una sciarpa-pareo)

in0051984_dettaglio_1.jpg Mentre curiosavo nella showroom di altraQualità (ci sono sempre un sacco di cose nuove e interessanti, non resto mai delusa..), ho notato due stoffe a righe, in cotone nei toni del verde e del rosa: chi le chiama pareo, chi scialli, chi sciarpe lunghelunghe . Irene mi dice che sono fatte in India al telaio manuale, dagli artigiani di IFFAD. Le vedete nelle foto. Sono bellissime e fresche. Perfette per le vacanze: occupano poco spazio in valigia e si mettono in mille modi. Noi ne abbiamo immaginati alcuni. Chi offre di più?

* alle idee migliori la gloria e la pubblicazione sul blog!

in0051983_pareo_3.jpgin0051984_pareo12.jpgin0051983.jpg gonna, copricostume-abitino, stola…