Archivio per la tag 'merchandising equo solidale'

Idee e strumenti per il merchandising e il fund raising equosolidale

invito terrafutura

Cari amici, altraQualità vi invita a partecipare al convegno “Idee e Strumenti per il Merchandising e il Fund Raising Equosolidale” organizzato da Fair Trade Italia, che si terrà a Terra Futura (Firenze) venerdì 20 maggio alle 14.30, per approfondire il tema dell’utilizzo di prodotti etici e da filiera certificata per la promozione e il fund raising. Un’occasione per legare le proprie strategie promozionali ad un ideale realmente solidale e progressista.

David e Marcella parteciperanno come relatori per la sezione “Storie di merchandising etico”.

L’ingresso è gratuito. Per adesioni e informazioni: comunicazione@fairtradeitalia.it oppure tel. 049 8750823

Vi aspettiamo a Firenze e su www.promoetica.com, il sito dedicato al progetto di merchandising etico ed ecologico di altraQualità!
Per maggiori informazioni sul progetto di merchandising equo di altraQualità potete consultare le pagine del bilancio sociale dedicate.

bio ed equo felpe di Emergency sul sito di altraQualità

felpa-emergency-bimbo.jpgLe felpe di Emergency ad altraQualità! Sono disponibili sul nostro catalogo on-line, nella sezione Emergency, 5 diversi modelli di felpe unisex e bimbo in cotone organico ed equosolidale, prodotte da Assisi Garments (India). Emergency ha pensato di coivolgere le Botteghe del Mondo nella distribuzione delle sue felpe e del suo trimestrale per il comune lavoro a favore dei diritti umani, della promozione di una cultura di pace e di concreti gesti di solidarietà. Chi acquista queste felpe sostiene i progetti di emergenza sanitaria avviati da Emergency in Afganistan, Sierra Leone, Sudan, Cambogia, Iraq, Italia. Particolare non trascurabile le felpe sono in cotone organico, che oltre a essere anallergico, non danneggia la salute di chi lo coltiva e non inquina. Inoltre i colori che utilizzano nel laboratorio di Assisi Garments sono colori approvati dalla normativa europea AZO FREE secondo il Global Organic textile Standard, protocollo concordato fra vari enti certificatori a livello mondiale.

Dal Bangladesh

bangladesh novembre 2008
Scrive David dal Bangladesh:

Il rapporto con Aarong sta andando ottimamente  e in questi giorni pianifichiamo la produzione per gli ordini fatti da una decina di ONG e associazioni. Il progetto sanitario presso il laboratorio SHB procede bene e verrà ampliato con un contributo dello stesso proprietario della manifattura per dare una necessaria integrazione alimentare ai lavoratori e per garantire le visite oculistiche. Il progetto presso l’altro laboratorio, Minar, è da poco iniziato con la elargizione di una decina di contributi a fondo perduto per lavoratrici e lavoratori che hanno subito incidenti, che sono andate in maternità o che si sono sposati. Loro stessi però hanno chiesto ad Aarong-Brac di organizzare in modo più metodico il lavoro. In entrambi i casi ho potuto rilevare con interviste, in privato (io, un’operatrice di Aarong specializzata in “problematiche di genere” e un’interprete indipendente) l’apprezzamento da parte delle lavoratrici e dei lavoratori che hanno dato anche alcuni consigli su come proseguire il progetto.

Detto ciò, siamo ancora alla goccia nel mare, che visto da qua è mosso e parecchio inquinato.

buy cheap viagra canada

Per incidere dobbiamo fare molto di più e tanto di nuovo. Chi ha un idea è benvenuto!

David

In Bangladesh per il progetto sanitario

bangladesh smile David è partito per il Bangladesh per monitorare il progetto sanitario che abbiamo avviato con alcune ONG  nella manifattura  di Dhaka che realizza le t-shirt per Aarong. Da sei anni, grazie alla vendita delle magliette si possono garantire a circa 550 lavoratori del Bangladesh servizi sanitari e cure mediche gratuite. Una parte del prezzo di acquisto di ogni T-shirt infatti viene accantonato per fornire a tutti i dipendenti della manifattura un check up gratuito, in fabbrica e durante l’orario di lavoro, l’assistenza sanitaria di base, medicinali gratuiti, un fondo di emergenza per operazioni chirurgiche, gravidanze difficili, esami costosi, corsi di formazione sulle principali norme igienico sanitarie ( da come sterilizzare oggetti di uso quotidiano all’educazione sessuale). Man mano che il progetto procede,  grazie ai viaggi missione come questo e all’aiuto di Brac la ong fondatrice di Aarong, possiamo verificarne l’andamento, parlare con i dipendenti e di conseguenza migliorare o correggere le azioni previste, perchè siano loro realmente utili. Anche la donna nella foto insieme al suo sorriso ci ha regalato un importante contributo, la sua storia.

La scheda del progetto-sanitario-l.pdf

merchandising equo solidale anche per il festival “Terra di tutti i film”

terra di tutti i film festival
Un bel festival a Bologna dal 10 al 12 ottobre: “Terra di tutti i film“, rassegna cinematografica di documentari e cinema sociale dal sud del mondo. Si parla di Sud del Mondo e quindi ci siamo anche noi: l’organizzazione infatti ha scelto per i propri gadget, Passworld, la nostra linea di merchandising equo solidale. Il programma è ricco e interessante e permette di vedere lavori difficili da rintracciare sui circuiti tradizionali: “Con oltre 50 ore di cinema, mostre fotografiche, dibattiti e workshop con i registi, il Terra di Tutti Film Festival accompagnerà ancora una volta gli spettatori in un viaggio fra i tanti Sud del Pianeta, coniugando l’appassionato lavoro di ricerca di giovani videomaker che portano il loro sguardo critico ed unico sulle realtà contemporanee dai continenti del Sud con il nostro impegno nella promozione di solidarietà, dialogo fra culture e sviluppo sostenibile. Al centro di tutto questo, film e documentari inediti in Italia, prodotti indipendenti e fuori dalle logiche commerciali, narrazioni per aprire spazi di informazione fra le censure dei media ufficiali.”