Ecofriendly e design: ECOISM

ECOISM è una piccola realtà thailandese decisamente alternativa: è nata nel 2006 come studio di design indirizzato a sviluppare progetti a forte impatto etico e ambientale e successivamente, per rafforzare la propria azione in questi ambiti, ha iniziato a creare linee di prodotti eco-compatibili utilizzando camere d’aria, elementi in pelle provenienti da scarti di lavorazione e canvas.

Attualmente impiega una decina di persone, la fondatrice, designer e manager Opal (come per tutti i tailandesi si tratta di un soprannome, dato che i nomi originali sono sempre piuttosto complessi, nel suo caso è Prassanee Sinpimolboon) oltre a designer, impiegati e artigiani. La politica aziendale prevede di non assumere ragazzi al di sotto dei 20 anni. Tutti i lavoratori ricevono almeno 320 baht al giorno fin dal principio (il salario minimo nella provincia, equivalente a circa 10 €) per poi salire fino a 400-450 baht al giorno. A tutti è garantito un sistema di previdenza sociale che copre malattie e ricoveri ospedalieri.

Lo scopo di Ecoism è proporre, attraverso oggetti dal design originale e funzionale, una cultura della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Tutti i loro prodotti sono immaginati per rispecchiare questo stile di vita in ogni loro componente, dalle materie prime al packaging. Per questo hanno scelto come base dei loro prodotti la camera d’aria riciclata che recuperano nello stesso ambiente urbano in cui lavorano e vivono, Chiang Mai, la seconda città della Thailandia, La popolazione e il turismo in crescita esponenziale negli ultimi anni, hanno portato problemi di congestione e inquinamento. Fortunatamente gli abitanti conservano un forte legame con l’ambiente delle campagne e delle montagne circostanti, tale da stimolare diverse iniziative di stampo ecologista.

Ecoism fino ad ora ha distribuito i propri prodotti prevalentemente attraverso la sua bottega di Chiang Mai, altraQualità è tra le prime realtà a distribuire i loro prodotti all’estero e la prima in Italia.

-> GUARDA I PRODOTTI DI ECOISM
-> SCARICA LA SCHEDA DI ECOISM QUI

Il primo semestre 2018 in prezzi trasparenti


Questo primo semestre è stato per noi molto intenso: abbiamo lavorato duramente per allargare le nostre proposte con linee di prodotti innovative, originali, particolari per design, motivi decorativi, funzione, provenienza, come le borse mare dall’India, i le ciotole in vetro dall’Egitto, i teli mare dalla Tunisia, la linea PL&U, e altre novità che presto vedrete. Il nostro è un lavoro di ricerca continuo che affrontiamo sia durante i viaggi missione, dove cerchiamo di visitare sempre nuove realtà produttive, sia durante le fiere di artigianato internazionali dove possiamo incontrare produttori di paesi in cui ancora non abbiamo contatti.
Testimoni di queste relazioni sono i prodotti arrivati raccontati anche attraverso i loro prezzi trasparenti, alcuni dei quali, i più rappresentativi, vi proponiamo di seguito, da scaricare e tenere in bottega.
ask-cesto-hogla-febbraio2018
prokretee-cesto-portabiancheria-febbraio2018
Sapia-collana-enlace-marzo2018
ecuilibriodiseno-orecchini-arauca-marzo2018
sapia-portafoglipelle-marzo2018
craftbeauty-borsa-messenger-cactus-marzo2018
craftlink-ciotola-cocco-gialla-fiori-marzo2018
craftlink-tazza-marzo2018
glasstyle-ciotolavetro-aprile2018
lartisan-telo-mare-aprile2018
noahsark-cornice-aprile2018

Dall’India con…colore: le nuove borse mare


Coloratissime e super ecologiche in juta millerighe e di cotone in stile marinaro: le nuove borse per il mare non passano inosservate! I modelli sono entrambi realizzati da Indifabs, un’azienda di Kolkata (India) con una forte coscienza sociale e ambientale.
Focus: l’azienda
Indifabs Overseas Private Limited nasce con un obiettivo: contribuire alla diffusione di prodotti eco-compatibili e sostenibili da tutti i punti di vista. Per questo ha scelto di realizzare prodotti in juta (semplice o misto cotone), come alternativa valida ai materiali sintetici e ha voluto porre la propria sede a Kolkata in una zona tradizionalmente vocata a lavorare questa fibra naturale.
Tutto il processo produttivo avviene internamente, dalla progettazione all’impacchettamento finale del prodotto, assicurando una filiera corta, trasparente e un prodotto di elevata qualità.
Indifabs ha anche una forte coscienza sociale: la salute e la sicurezza dei lavoratori sono di primaria importanza e garantisce ottime condizioni di lavoro in un ambiente sicuro, pulito e igienico. Sono sempre rispettate tutte le normative relative alle retribuzioni legali, alle condizioni di lavoro e alla rappresentanza dei dipendenti nella gestione. Non viene utilizzata nessuna forma di lavoro minorile, diretto o indiretto e non è tollerata nessuna discriminazione sotto forma di casta, credo o religione all’interno dell’azienda.

SCARICA LA SCHEDA DI INDIFABS

Un nuovo progetto: vetro dall’Egitto

vetro artigianale solidale egitto
Glass Style (scheda) è un nuovissimo progetto: si tratta un laboratorio egiziano specializzato nella tecnica della vetrofusione, con la quale trasforma in oggetti artistici ricchi di fascino ciotole grandi e piccole, vassoi, sottobicchieri, portatovaglioli tutti adatti a venire a contatto con il cibo e lavabili in lavastoviglie (ma non adatti a forni a microonde).
Abbiamo scelto per voi 5 linee preziose in vetro artigianale lavorato a mano, con texture a motivi decorativi geometrici e pattern ispirati alla natura.

-> Linea Mosaiko: ciotole di varia misura, con bordi e profondità diversificate, per molteplici usi: insalatiere, porta snack, patatine e frutta secca, ma anche salsine e condimenti. Originali anche in bagno o sul comodino per riporre piccoli oggetti da tenere a portata di mano. Il motivo decorativo è a stelle e esagoni che ricordano le mattonelle decorative dell’arte islamica.

-> Linea Kaleidos: ciotole per insalata, snack, antipasti, frutta secca in varie misure. Da utilizzare anche come svuotatasche o, le piccole, come porta saponetta per dare un tocco speciale a ogni bagno. Il motivo decorativo è molto suggestivo: elementi geometrici disposti a ricordare i frammenti luminosi di un caleidoscopio, in una bellissima tonalità di rosso, resa brillante e semitrasparente dalla particolare tecnica produttiva.

-> Linea Pluma: un delicato pattern a piume romboidali, con un elegante gioco di pieni/vuoti per ciotole di varie misure e profondità da usare sia in tavola che come oggetti decorativi per la casa.

-> Linea Kaf: un delicatissimo motivo a felci in un attuale color borgogna per ciotole, vassoi, sottobicchieri e segnaposto/portatovaglioli da usare sia per una tavola speciale o per dare un tocco originale alla cucina. Le ciotole più picccole diventano un elegante portasapone per il bagno.

-> Linea Muzlin: ricordano i delicati intarsi di trama e ordito della mussola i motivi decorativi di queste ciotole, vassoi, sottobicchieri e segnaposto/portatovaglioli, esaltati da una base total black che rende estremamente raffinati questi elementi.

-> Tutti gli articoli in vetro di Glass Style

Il totumo: dalla zucca al gioiello!

Per realizzare alcune linee di bigiotteria gli artigiani di Sapia utilizzano la buccia essiccata di un frutto chiamato Jicara o Totumo, che cresce su alberi alti fino a 5 metri, diffusi in tutta la Colombia.
Le forme e le dimensioni dei frutti sono molte e diverse: piccoli e affusolati o grandi e rotondi, ma tutti condividono le stesse caratteristiche in termini di durezza, resistenza e durata , anche se lo spessore e il colore possono variare.
La polpa morbida delle zucche è comunemente usata per alimentare gli animali, mentre la buccia, spessa e dura, viene di solito gettata via o recuperata, come in questo caso, per realizzare deliziosi oggetti di bigiotteria.

Processo produttivo
1. Raccolta della zucca: i frutti sono raccolti quando cadono dall’albero, così gli artigiani possono scegliere quelli più adatti alla lavorazione per qualità, colore, forma e dimensione.

2. Il frutto viene tagliato in 2 parti. L’artigiano scava la polpa, lasciandone un sottile strato sulla buccia che è ancora morbida e delicata. Poi la buccia viene bollita in acqua per circa 1 ora, fino a raggiungere un intenso colore marrone.

3. La buccia viene lasciata asciugare per 1 o 2 giorni, a seconda dell’umidità dell’ambiente e della temperatura, finchè diviene dura come il legno: allora può essere intagliata e sagomata.

4. Successivamente la superficie viene levigata con carta vetrata fino a diventare liscia e uniforme e i bordi vengono limati.

5. I pezzi sono pronti per essere verniciati. A seconda della tecnica, possono essere colorati con vernice acrilica o inchiostro traslucido.

6. In base al risultato che l’artigiano vuole ottenere, la finitura lucida può essere realizzata utilizzando resina polimerica o cera d’api. Entrambe le lavorazioni sono manuali e danno risultati molto diversi: con la resina si ottiene una superficie molto lucida e patinata, mentre con la cera d’api l’effetto sarà più opaco e materico.

7. Una volta terminata la lavorazione e decorazione di ciascun elemento gli artigiani procedono all’assemblaggio in collande, orecchini o bracciali.