Bio, etico e caldo: il cotone per l’inverno 2012-2013

E’ arrivata la nuova collezione di Trame di Storie! Tutta in cotone biologico, tutta equo solidale, ispirata al delicato mondo degli origami e realizzata in India da Assisi Garments, una manifattura etica che impiega e forma professionalmente ragazze in stato di disagio, emarginazione o con problemi di disabilità.

Kuniko Yamamoto è una minuta giapponese che gira il mondo incantando origami creati al momento per narrare favole e leggende. Modellare
e piegare per raccontare: uno spunto perfetto per Trame di Storie che
per la nuova collezione autunno – inverno si ispira proprio agli origami,
anche nei nomi dei modelli che riprendono le pieghe base di questa
antica arte. La tradizionale linearità dei capi è infatti impreziosita e movimentata da pieghe delicate che ricordano i petali dei fiori, le increspature del mare, i profili delle montagne. Cuciture a vista e a contrasto, nastrini in satin di cotone, tasche applicate e scollature particolari come quella a tartaruga arricchiscono la vestibilità basica di capi che possono essere sovrapposti, incrociati, utilizzati in più varianti. Novità di quest’anno sono i leggings che possono essere usati sia sotto i vestitini che sotto le maglie. I colori sono essenziali come quelli della terra nel passagio delle stagioni: nero, caffè, verde muschio, blu petrolio, grigio perla, arancio bruciato e turchese chiaro.
Anche in questa collezione il cotone biologico si fa versatile: lo proponiamo lavorato a felpa per le giacche e lavorato a interlock, un tessuto di maglia di cotone a trama fitta, sottile, ma molto compatto, per il vestito e la maglia lunga svasata. Un morbido tessuto di cotone non felpato, delicato e avvolgente, caratterizza lo scamiciato , la gonna e i pantaloni. Per i leggings, la maglia con collo a tartaruga e la maglia con cuciture esterne abbiamo invece utilizzato un misto, cotone (95%)
ed elastan (5%) per avere un tessuto con morbidezza, traspirabilità e
aderenza al corpo.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento: